In mezzo a le femministe di Casablanca che hanno spavento a acchiappare il corriera

In mezzo a le femministe di Casablanca che hanno spavento a acchiappare il corriera

Durante estate un’aggressione sessuale verso un corriera ha scatenato le proteste di migliaia di ragazze. Chiedono una legislazione di faccia le molestie sopra carreggiata, eppure di nuovo diritti e libertа

CASABLANCA – Aspettiamo durante sessanta, cento, chissа quanti. Avenue des Forces Armйes Royales, viale centrale di Casablanca, и un’ereditа francese: una serie di edifici razionalisti, grigi modo denti guasti. L’autobus verso la scalo espelle una marea umana e ne risucchia un’altra, noi. Buste della quota, pestoni, puzze, veli integrali, bambini, ragazzi verso gruppi, si fa il cartoncino verso bordo (3 dirham, cioи 26 centesimi), un cartello avverte: concentrazione ai borseggiatori. Facciamo un ritmo qualsivoglia cinque minuti. Nel trambusto di ciascuno di questi autobus, il 18 agosto passato, una domestica di 23 anni и stata aggredita: sei adolescenti l’hanno proprieta ferma, denudata e picchiata; il torpedone si и agganciato modico anzi che potessero violentarla. Nessuno и intervenuto; qualcuno ha ripresa la scenografia e il schermo и consumato online.

di Irene armonioso

Nel 2011 la avvio araba iniziт insieme un commesso di frutta tunisino giacche si diede esaltazione durante opposizione, e 27 giorni appresso il autocrate Ben Ali eta per distacco, e il Maghreb sopra sollevazione. Una fermento conforme – escluso incendiaria, nella stessa misura esteso – sembra nascondere in Marocco. Laddove il videoclip dell’aggressione sul bus si и particolareggiato online, quest’estate, nelle grandi cittа del reame – le cosmopolite Casablanca e Rabat, la piщ abituale Fиs, la godereccia Marrakesh – migliaia di ragazze, radunate su Facebook, sono scese mediante carreggiata. Nessun dittatore и martire; ciononostante и nata una insieme di gruppi, collettivi, associazioni con incluso il cittadina. Le ragazze del Marocco si muovono. Sono tante, hanno tranne di 25 anni, stanno quantita online e si definiscono, privato di distinzioni, fйministes libres , femministe libere. Non и semplice esserlo, sopra corrente cittadina. Effettivo: poche giovani portano il velo, la vendita di burqa и stata proibita quest’anno e il re Mohammed VI si fa descrivere dettagliatamente riguardo a Instagram sopra jeans. I costumi sembrano moderni, pero le leggi non lo sono.

Il etichetta penale, ad campione, non sanziona le molestie in cammino; le madri nubili sono espulse dalle famiglie e c’и, a causa di i figli illegittimi (ogni periodo ne nascono a proposito di 150), una dicitura obbligatoria sui documenti d’identitа; le donne ereditano la metа dei fratelli; verso il sessualita prematrimoniale и indovinato il penitenziario. E verso settembre il Marocco ha rigettato 44 raccomandazioni delle Nazioni Unite cosicche chiedevano la sagace del matrimonio infantile (dato che ne celebrano 40mila l’anno), della poligamia, della criminalizzazione delle madri nubili. Con corrente resoconto sembra circa una bazzecola la diritto, bloccata da mesi in camera dei deputati, sulla «protezione delle donne negli spazi pubblici». Quantita esigenza dalle associazioni femminili, prevede astuto per paio anni di penitenziario durante chi molesta materialmente una collaboratrice familiare con percorso: и caso, assistente l’istituto di statistica nazionale Hcp, per 4 donne contro 10. Altrettante hanno improvvisamente prepotenza. «И un’abitudine», spiega la redattore Chaima Lahsini. «Prima un rallegramento, ulteriormente se li ignori ti mettono al parete ovvero ti abbrancano. И una apparenza di giungla». Lahsini, eccellenza 1994, all’indomani dell’aggressione di Casablanca ha raccolto 1.650 donne nel nucleo di Rabat, e contemporaneamente hanno bloccato il traffico. La Bbc l’ha inserita (mediante la poetessa Rupi Kaur e Ellen Johnson Sirleaf, avanti presidentessa della Liberia) nelle “Inspirational Women” del 2017.

L’ho raggiunta nella compilazione di Morocco World News , capocciata online di informazione dilemma (durante britannico), nello smog della vitale. Tre scrivanie, sei sedie, un groviglio di cavi di pc portatili e una cesso per occhiata: ci lavorano per sei, tutti al di sotto i 25. Chaima, sopra parka e occhialetti tondi alla John Lennon, ha poco opportunita. Sta seguendo un’inchiesta sugli abusi mediante policlinico: con un ricorrenza ha colto venti testimonianze di pazienti affinche, per mezzo di popolarita e stirpe, raccontano di mentre «il ostetrico, da cui ero cammino a causa di una ispezione, ha voluto di farmi un garantito di verginitа anale, giacche nemmeno esiste. Non ho accaduto a tempo verso celebrare no che mi stava giа toccando». Oppure di quando «il odontoiatra ha cercato di baciarmi laddove ero servizio militare sulla poltrona». E cosм coraggio. «L’inchiesta», racconta Chaima, «parte da mie esperienze. Soffro d’asma: all’epoca di una accesso, il curativo approfittт del fatto perche non riuscivo verso gridare verso chiudermi con infermeria e strapparmi i brache. L’ho raschiato finchй и scappato». Succede condensato. «E quasi perennemente, mentre racconti fatto hai senza indugio, anche gli interlocutori piщ empatici ti chiedono com’eri vestita».

Dejar un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.